Bandi per nuovi ristori | Dalla Regione Toscana 25 milioni di euro per le imprese più penalizzate dalla pandemia

Artex

La Toscana stanzia oltre 25 milioni di euro in favore delle categorie che più sono state penalizzate a seguito della pandemia da Covid-19.

Si tratta di aiuti destinati all’artigianato artistico, ai ristoratori, agli organizzatori di eventi e cerimonie, passando per chi è impegnato nel settore dell’attività sportiva e nella filiera del turismo: nuove e vecchie categorie dunque, con priorità per chi fino ad oggi non aveva potuto godere degli aiuti. Nessun Click-Day inoltre: si entrerà in graduatoria in base al calo del fatturato, con perdite di almeno del 30% , elemento di novità rispetto ai precedenti bandi nei quali il calo doveva essere  almeno del 40%.

L’obiettivo – sottolineato dal presidente della Toscana Eugenio Giani, assieme all’assessore al commercio e all’economia Leonardo Marras – è quello di concentrarsi sulle attività della filiera turistica allargata,  intesa nel suo complesso, poiché questo settore rappresenta sicuramente la parte più significativa delle imprese di servizi, spesso piccole o piccolissime, che ha subito, subisce e subirà ancora restrizioni e danni economici per via della pandemia.  Queste misure, parliamo di ristori da 2500 euro per attività, non saranno certo risolutive per risollevare i fatturati delle aziende, ma potranno sicuramente alleggerire il disagio di migliaia di piccole realtà imprenditoriali, aiutandole ad affrontare alcune spese fisse e pagare le bollette.

 

Ecco i tre bandi:

  • Il primo bando, di 3 milioni e 800 mila euro, sarà quello destinato all’artigianato artistico, ovvero tutte quelle micro, piccole e piccolissime imprese impegnate nelle lavorazioni più disparate e che nelle loro botteghe hanno visto le loro entrate azzerate, data la mancata affluenza di turisti – Domande dal 16 al 30 aprile.
  • Sarà poi la volta della filiera della ristorazione: 4 milioni di euroa disposizione del Bando-bis – Domande dal 4 al 18 Maggio.
  • Uscirà infine anche il bando per gli organizzatori di eventi, per le imprese dello svago, gli spettacoli viaggianti e l’attività sportiva. Stanziati 2 milioni e 730 mila euro: nel dettaglio 1 milionesarà riservato a palestre e impianti sportivi – 230 mila euro allo spettacolo viaggiante e itinerante, un milione e mezzo per tutto l’indotto legato all’organizzazione di matrimoni ed eventi – Domande dal 19 Maggio al 3 Giugno.

 

Due, infine, saranno gli interventi rivolti al mondo del turismo: 14 milioni e 600 mila euro le risorse complessivamente a disposizione.

Per l’attivazione di queste due misure si aspetterà la conversione del decreto legge “Sostegni” del 13 marzo. In particolare saranno sei i milioni destinati a taxisti, noleggiatori con conducente, guide ed agenzie di viaggio (priorità a chi è rimasto escluso dal click day) e 8 milioni e 600 mila euro le risorse rivolte alle strutture ricettive.

 

Per maggiori informazioni: CLICCA QUI.

Sito Sviluppo Toscana: CLICCA QUI.